Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Ecco perché ringrazio Joseph Nicolosi

Immagine
Quando a vent’anni lessi per la prima volta ciò che diceva Joseph Nicolosi in merito all’omosessualità, per me fu un sollievo. Uscivo da un rapporto di dipendenza affettiva con un uomo di 33 anni che sosteneva io fossi omosessuale, quando ancora mi sentivo molto confuso. Lui si era proposto come la mia guida spirituale, ma spesso voleva abusare di me. Questa persona diede il colpo di grazia alla mia identità che negli anni era già stata messa a dura prova da un rapporto difficile col padre e dal bullismo di quartiere.

Leggere quello che Nicolosi scriveva mi ridiede la speranza non perché diceva che si poteva “guarire” dall’omosessualità, ma perché per la prima volta mi sentii capito. Nelle sue descrizioni sulla genesi dell’omosessualità rileggevo la mia storia, i miei rapporti familiari, la mia difficoltà ad instaurare amicizie con i ragazzi della mia età: parlava di me. “Quindi non sono l’unico” mi dissi, “quindi c’è un modo per cambiare!”.

Il primo motivo per cui ringrazio Joseph N…