Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Il Papa, la famiglia e gli altri...

Immagine
Ogni volta che parla Papa Francesco, bisogna fare l’esegesi di quello che dice, non perché sia difficile comprenderlo, al contrario! ma perché i suoi discorsi vengono talmente stravolti che si perde velocemente il senso reale di quello che ha detto.

Colpa anche nostra, che non leggiamo più gli articoli per intero, ma ci fermiamo ai titoloni fuorvianti dei giornali.

Se il Papa esorta la Sacra Rota, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, ad essere espressione della Misericordia di Dio e della Chiesa per quanti vivono oggettivamente nell’errore, i giornalisti come titolano l’articolo? “Il Papa dice no ai gay!”

Mi domando perché il Papa, parlando alla Sacra Rota, che certamente non si occupa di gay, avrebbe dovuto riferirsi a loro.

In realtà poi il messaggio principale del Papa era esortativo. Come dicesse: “Siate espressione dell’amore di Dio e della Chiesa”. Ma chi se ne frega dell’amore di Dio! Il Papa ha detto “ERRORE”! E chi se ne frega che si stesse rivolgendo a…

Mancini vs. Sarri. Il calcio e l'omofobia.

Immagine
Lo scontro tra Mancini e Sarri? L’ho sempre detto: “frocio” è l’insulto più in voga tra i maschi dalla pubertà in poi.Il mondo del calcio, come tutti gli ambienti dove essere maschio è particolarmente importante (bar, sport, esercito, ecc.) è omofobo (se per omofobia intendiamo una mentalità che consideri inferiori le persone omosessuali).

Da qui ad affermare come Aurelio Mancuso (leader di Equality) che ci possa essere un legame tra l’offesa rivolta dal tecnico del Napoli a quello dell’Inter ed il clima di omofobia che il Family Day, a detta sua, sta diffondendo in Italia, mi pare eccessivo. Non che io difenda particolarmente l’atteggiamento di alcuni leader o partecipanti a questa giornata, a causa di quello che mi capita di leggere sulla home di Facebook, ma non credo che sia il Family Day a peggiorare una mentalità che è tipica del calcio e dei suoi tifosi (almeno quelli più accaniti). (1)

Non è una novità! Se un uomo non sa cosa sia il fuori gioco, al 99% è gay. Se poi ama la Carr…

Non è tutta colpa dei gay!

Immagine
Ammetto la mia ignoranza in materia: non sapevo che la Russia fosse tra i paesi in cui la surrogacy è legittima. La notizia mi ha scandalizzato perché immaginavo che Putin, strenuo difensore della famiglia tradizionale, fosse contrario. Inoltre ho sempre pensato che l’utero in affitto fosse un appannaggio delle coppie omosessuali, ma pare, non foss’altro che per una mera questione di numeri, che alla pratica ricorrano soprattutto coppie eterosessuali. Ho scoperto l’acqua calda, me ne sono reso conto e questo mi ha portato ad interrogarmi sul perché di questa mia precomprensione.
Ho ripensato a tutte quelle foto postate ossessivamente sui social dove due padri piangevano tenendo in braccio il loro figlio surrogato ancora impiastricciato di placenta e mi ritornava in mente quell’episodio raccontato da Mario Adinolfi nel suo libriccino rosso, in cui si raccontava del figlio su commissione di Elton John, episodio che poi è stato citato da chiunque fino alla nausea.
Ma perché se la pratica…