Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

Intervista per "Il Sussidiario": Io, omosessuale cattolico, dico no ai matrimoni gay

Immagine
da "Il Sussidiario"

Sulla rete si fa chiamare Eliseo del Deserto, non usa il nome vero per ovvie ragioni di privacy, ma è conosciutissimo. Dal giorno in cui mandò una lettera pubblica all'allora presidente del Consiglio Enrico Letta, il suo blog e la sua pagina Facebook hanno migliaia di follower. A Letta, nel periodo in cui si discuteva la proposta di legge Scalfarotto-Leone contro l'omofobia, scrisse che "socialmente non mi sento discriminato come omosessuale, ma piuttosto come giovane precario! Siamo senza futuro, senza discriminanti, omosessuali ed eterosessuali". Ma ancor più scalpore aveva fatto la bellissima lettera inviata a Papa Francesco nel luglio 2013, in cui individuava le tre "periferie esistenziali" in cui vivono gli omosessuali, lettera che fece il giro del mondo e venne tradotta anche in Sud America.
Eliseo è infatti omosessuale, ma è anche cattolico ("sono un omosessuale che cerca Dio, citando una nota espressione di Papa Fra…

Lettera ai Padri Sinodali sull'omosessualità di chi cerca Dio

Immagine
Scrivo ai Padri sinodali e a tutti i Pastori della Chiesa,
il mio pseudonimo è Eliseo del Deserto, sono un omosessuale che cerca Dio, citando una nota espressione di Papa Francesco. Sono innumerevoli le lettere che sono state scritte al Papa sull'omosessualità: la maggior parte con l’intenzione di far rivedere alla Chiesa le sue posizioni in merito. Questo non è però il mio obiettivo.
Scrivo perché da molti anni pur nell’anonimato, attraverso internet, ho avuto la grazia di essere testimone proprio nelle periferie dell’omosessualità. Testimone dell'amore di Dio per tutti i suoi figli, senza discriminazioni. Subito dopo una lettera che scrissi a Papa Francesco e che pubblicai sul mio blog, ho ricevuto, e continuo a ricevere, tante lettere da tutto il mondo. La condivisione (anche di persona) con questi fratelli che vivono le mie stesse difficoltà, il mio cammino di fede e umano che nel tempo si sono approfonditi, grazie anche a un supporto psicologico e spirituale, mi portano …